Assunzioni per 2.000 infermieri e Oss, formazione task force COVID

Assunzioni per 2.000 infermieri e Oss, formazione task force COVID

È in uscita nei prossimi giorni il bando, senza concorso pubblico, per 2.000 infermieri e operatori socio-sanitari (Oss). Ad annunciarlo è stato il ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia, che ha lavorato al piano di potenziamento delle reti territoriali di concerto con tutte le Regioni, con il ministro della Salute Roberto Speranza e con il capo della Protezione civile Angelo Borrelli. I 2.000 professionisti saranno impiegati per ricercare i contatti dei nuovi positivi al coronavirus: una vera e propria task force con lo scopo di “ottimizzare al massimo” e potenziare la “contact tracing”, ovvero le operazioni di tracciamento.

“Con ordinanza della Protezione civile – ha affermato Boccia – si va a creare un contingente per potenziare le reti sanitarie interne alle Asl e rafforzare le operazioni di tracciamento”

Il modello del nuovo bando sarà simile a quello già sperimentato nella prima ondata del contagio da coronavirus, quando i tempi dell’emergenza non consentivano di adottare lo strumento del concorso pubblico. Seguendo il modello utilizzato nelle assunzioni della scorsa primavera, medici e infermieri volontari verranno chiamati per gli ospedali, mentre gli operatori socio-sanitari saranno impiegati nelle carceri e nelle residenze sanitarie assistenziali (Rsa).

  • Per restare aggiornati mettere mi piace alla seguente pagina :
  • Nurseallface