PRIVACY

PRIVACY

 

  • Il termine privacy Indica – nel lessico giuridico-legale – il diritto alla riservatezza della vita privata di una persona.
  • Le norme del Codice della privacy, in aderenza alla disciplina
  • dell’Unione Europea, assicurano che il trattamento dei dati personali
  • si svolga nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali (tutelati,
  • in generale, dalla Costituzione della Repubblica), nonché della
  • dignità delle persone fisiche, con particolare riferimento alla
  • riservatezza e all’identità personale

nel sistema sanitario si pone un problema della tutela dei dati sensibili che riguardano la salute degli utenti. Generalmente gli Stati del mondo si son dotati di disposizioni generali sul trattamento dei dati, specie nel caso di trattamento di dati sensibili sullo stato di salute degli interessati, riguardano:

La protezione dei dati personali: finalità, necessità, oggetto, soggetti, operazioni.

Le modalità del trattamento dei dati personali.

Il diritto di accesso e le modalità di esercizio.

L’informativa all’interessato ed il consenso.

La definizione delle responsabilità interne all’organizzazione che opera dati sensibili.

Gli adempimenti, i termini di scadenza.

Gli adempimenti tecnici, obblighi e sanzioni e le misure minime di sicurezza da adottare per la sicurezza nel trattamento dei dati (trattati attraverso comunicazioni verbali, con documenti cartacei e con strumenti informatici)

  • Il trattamento dei dati personali è qualunque operazione o

complesso di operazioni svolte con o senza l’aiuto di un

elaboratore elettronico o di un procedimento comunque

automatizzato, che riguarda , ad esempio , le operazioni di:

-raccolta dei dati, -registrazione, -organizzazione, -conservazione, –

elaborazione, -blocco, -modificazione, -utilizzo, -interconnessione, –

comunicazione, -diffusione, -cancellazione, -distruzione, -selezione,

Quindi qualsiasi operazione che tratta la manipolazione dei dati.

  • I dati possono essere divisi in dati personali e dati sensibili.

I dati personali sono tutte le informazioni relative a persone fisiche o giuridiche, oppure ad enti e associazioni, che consentano l’identificazione diretta o indiretta di questi stessi soggetti.

Ad esempio, sono dati personali rientranti nelle previsioni del Codice, oltre ai dati anagrafici ed economici, anche le immagini, i suoni e i codici identificativi riconducibili a una persona

I dati sensibili riguardano la sfera personalissima della persona (informazioni sulle opinioni religiose o politiche, sulle abitudini sessuali,sulla salute, etc.), per i quali la legge prevede una tutela più forte rispetto agli altri. Questi dati devono essere trattati in maniera astringente.

  • Ambito di applicazione del Codice
  • Il Codice si applica al trattamento di dati personali da chiunque effettuato nel territorio dello Stato.
  • Obblighi relativi al trattamento

I dati personali devono essere:

  1. trattati in modo lecito e corretto;
  2. raccolti e registrati per scopi determinati, espliciti e legittimi;
  3. esatti e aggiornati;
  4. pertinenti, completi e non eccedenti rispetto agli scopi per i quali sono stati raccolti o successivamente usati;
  5. conservati in una forma che consenta l’identificazione dell’Interessato, per un periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per cui sono stati raccolti o trattati.
  • Consenso per il trattamento dei dati
    personali

Il trattamento di dati personali da parte di privati o di enti pubblici economici è ammesso soltanto con il consenso dell’Interessato, salvo che il trattamento: a.riguardi dati trattati per adempiere ad obblighi previsti da legge;

  1. b. sia necessario per l’esecuzione di un contratto di cui è parte l’Interessato, o per l’esecuzione di misure precontrattuali adottate su sua richiesta ;
  1. riguardi dati provenienti da pubblici registri, elenchi o

documenti conoscibili da chiunque.

  • Diritti dell’Interessato
  • a. conoscere l’esistenza di trattamenti che lo riguardino e di essere informato dal Titolare circa le finalità del trattamento;
  • b. ottenere dal Titolare l’aggiornamento, la cancellazione, la rettifica dei dati trattati, il blocco o la loro trasformazione in forma anonima se i dati sono usati in difformità di quanto previsto dalla legge;
  • c. opporsi in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento di dati che lo riguardino
  • Diritti dell’Interessato

L’Interessato può e deve, in primo luogo, agire direttamente nei confronti del Titolare, del Responsabile, o tramite gli Incaricati del trattamento, chiedendo che i suoi diritti, se violati, vengano

ripristinati.

L’Interessato, dopo aver fatto valere i suoi diritti nei confronti del Titolare del trattamento, in mancanza di soddisfazione della richiesta, può far valere i propri diritti dinanzi all’Autorità giudiziaria

o con ricorso al Garante

  • TRATTAMENTO DATI SENSIBILI

Per i soggetti pubblici il trattamento è consentito solo ed esclusivamente se è autorizzato da una legge, che specifichi quali sono i dati trattabili e le operazioni eseguibili, nonché le rilevanti

finalità di interesse pubblico che si intendono perseguire.

In presenza di una previsione di legge che specifichi le finalità di  rilevante interesse pubblico, ma non i tipi di dati sensibili e di operazioni eseguibili, i soggetti pubblici, con atto di natura regolamentare adottato in conformità col parere espresso dal Garante, devono identificare e rendere pubblici i tipi di dati e di operazioni strettamente pertinenti e necessari in relazione alle finalità perseguite nei singoli casi.

In tutti i casi, comunque, è necessario fornire all’interessato una completa informativa.

  • Regole per i dati trattati
  • Il trattamento, la comunicazione e la diffusione di dati personali
  • sono ammessi unicamente per lo svolgimento di funzioni istituzionali, anche in mancanza di una norma di legge che lo preveda espressamente.
  • La comunicazione e la diffusione dei dati è ammessa soltanto se prevista da legge.
  • Sanzioni previste

Il Codice Privacy sanziona penalmente il trattamento illecito di dati personali, la omessa adozione delle misure di sicurezza, nonché l’omessa osservanza dei provvedimenti del Garante, la falsità nelle

dichiarazioni al Garante.

Sono, inoltre, previste sia sanzioni civili applicabili nel caso di danni materiali e morali conseguenti ad uno scorretto di dati personali che sanzioni amministrative nei casi di omessa o incompleta

notificazione del trattamento al Garante, di inosservanza delle richieste del Garante o per l’omessa informativa ai soggetti interessati.

Per restare aggiornati mettere mi piace alla seguente pagina :

https://www.facebook.com/nurseallface/