PERIFERICHE INPUT E OUTPUT

PERIFERICHE INPUT E OUTPUT

In informatica con il termine input/output o I/O si intendono tutte le interfacce messe a disposizione dal sistema operativo, o più in generale da qualunque sistema di basso livello, ai programmi per effettuare uno scambio di dati o segnali con altri programmi, col computer o con lo stesso sistema.

Sono anche i due componenti fondamentali delle operazioni effettuate da un elaboratore. Collegate a queste interfacce nell’interazione con l’utente ci sono le varie periferiche di I/O.

Gli input sono i dati che il programma riceve in ingresso mentre gli output sono i dati che il programma trasmette verso un soggetto terzo. Anche i dati salvati su disco rigido sono output dato che vengono inviati al gestore delle periferiche che provvede a memorizzarli nella memoria magnetica. Anche l’utente utilizza dispositivi di I/O infatti, per esempio il mouse, la tastiera, lo scanner, i lettori ottici e il microfono sono dispositivi di Input mentre il monitor, la stampante e le casse audio sono dispositivi di Output.

  • Oltre a dispositivi di carattere fisico i programmi e il sistema operativo hanno dei dispositivi di I/O che sono a loro volta dei componenti software. Questi consentono la comunicazione tra processi e quindi consentono agli applicativi di scambiarsi dati e di sincronizzarsi se necessario.
  • LA TASTIERA

La tastiera è la principale periferica di input e consente di comunicare direttamente dati o comandi al calcolatore. Di solito le tastiere hanno un centinaio di tasti, molti dedicati alla trasmissione di caratteri alfanumerici, altri dedicato allo spostamento tra i contenuti visualizzati.

  • IL MOUSE

Il mouse è un dispositivo di puntamento. Si tratta di una periferica di input dotata di due o più pulsanti. Il suo meccanismo è estremamente semplice. Al suo interno è presente una sfera sulla superficie della quale si appoggiano tre sensori a rullo. Quando l’utente muove il mouse la sfera si muove e con essa anche i tre rulli.  Il mouse è utile per localizzare e selezionare sul monitor gli elementi grafici. Premendo i tasti del mouse, è possibile eseguire le operazioni consentite dal software utilizzato.

  • LO SCANNER OTTICO

Lo scanner è una periferica di input che legge foto e documenti cartacei, traducendone il contenuto in sequenze di bit.
Il suo funzionamento è del tutto simile a quello di una fotocopiatrice. Quando si inserisce un’immagine nello scanner una luce la illumina e stimola il sensore che cattura l’immagine e la trasforma in impulsi elettrici; questi ultimi sono convertiti in bit.
Una volta acquisita l’immagine, gli scanner possono essere utilizzati anche per riconoscere il testo presente su un documento cartaceo. Gli scanner, quindi, trasformando il materiale cartaceo in formato elettronico, consentono alle persone con minorazioni visive di accedere più facilmente ai contenuti.

  • IL MICROFONO

Il microfono è una periferica di input che viene generalmente collegata alla scheda audio del computer e permette di registrare il suono in forma digitale. Al microfono può essere collegato un software di riconoscimento vocale, che traduce le parole pronunciate dall’utente in segnali digitali.

  • LA WEBCAM

Un’ulteriore periferica di input è la webcam. Funziona come una normale telecamera di ridottissime dimensioni. Tutto ciò che viene ripreso dalla webcam viene registrato direttamente sul computer che immagazzina i filmati.

  • Ulteriori periferiche di input

Ulteriori periferiche di input sono:

  • il trackball, che consente di spostare il cursore direttamente ruotando una pallina (si tratta, in sostanza, di un mouse rovesciato);
  • il touch pad, una sorta di tappetino rettangolare, sensibile alla pressione delle dita, che permette di spostare il cursore sul monitor del computer.

Altri dispositivi di ingresso sono la penna ottica, usata in combinazione con la tavoletta grafica, il joystick, particolarmente adatto per controllare la velocità e la direzione nei videogiochi d’azione.

  • Il monitor

Tra le periferiche di output, il monitor è simile a un televisore ed è dotato di uno schermo su cui vengono visualizzate le informazioni secondo le modalità previste dal software utilizzato. Il monitor realizza le immagini come se si trattasse di un mosaico. Microscopici quadratini colorati, chiamati pixel, si accostano gli uni agli altri ricostruendo le informazioni sullo schermo.
Le immagini possono essere monocromatiche, a scala di grigio, o in colore RGB.

  • Il display braille

Il display braille è una periferica di output che riproduce i caratteri grazie al sollevamento di piccoli aghi, solitamente di plastica, che si alzano e si abbassano realizzando in questo modo una rappresentazione tattile dei simboli in braille. L’utente che conosce il braille riesce così a controllare tutto ciò che compare sul monitor e leggerne agevolmente la traduzione sul proprio strumento.

  • Le casse acustiche

Le casse acustiche (o altoparlanti) riproducono i suoni provenienti dal computer e sono collegati alla scheda audio.

                                      Stampante e plotter

La stampante è una periferica di output che permette di riprodurre su carta informazioni provenienti dal computer, siano queste testi, immagini, caratteri braille. I modelli più diffusi di stampante sono a getto d’inchiostro o laser. Queste ultime sono caratterizzate da una migliore qualità di resa finale e da una maggiore velocità.

Il plotter è un dispositivo di stampa utilizzato prevalentemente per il disegno tecnico e in grado di stampare su fogli molto grandi. Un plotter stampa mediante bracci meccanici che muovono dei pennini sui fogli.

  • IL MODEM

Il modem è un dispositivo sia di input che di output che rende possibile la comunicazione fra computer attraverso linee analogiche come quelle telefoniche tradizionali. Proprio perché le linee sono analogiche, progettate per trasmettere segnali vocali, è necessario utilizzare un modem, che ha il compito di trasformare i dati provenienti dal computer in un segnale di tipo audio, che viene trasmesso lungo la rete telefonica. Allo stesso tempo, in ricezione, deve essere in grado di eseguire la trasformazione inversa.

  • IL FLOPPY DISK

Il floppy disk è un supporto magnetico che può essere utilizzato per immettere o estrarre dati da un computer. Esso si presenta esternamente rigido, ma contiene al suo interno un sottile disco flessibile (da cui il nome floppy). Il floppy disk, fino all’avvento del CD-Rom, è stato il mezzo più utilizzato per trasferire dati tra PC; l’unico limite è rappresentato dalle ridotte capacità standard di memorizzazione.

  • CD-ROM

Il Compact Disk (CD-Rom) è un supporto digitale per la memorizzazione di dati basato su tecnologia ottica. I dati sono letti tramite un raggio laser. Rispetto al floppy disk può contenere una quantità di dati di gran lunga maggiore , inoltre, il CD-Rom è molto più affidabile e veloce di un floppy disk. È quindi il supporto ideale per chi desidera distribuire programmi e dati che occupano molta memoria. Il CD-Rom, consente solamente di leggere i dati, ma non di cancellarli o di sostituirli con altri.

  • MASTERIZZAZIONE

La masterizzazione è il processo di scrittura dei dati su un supporto ottico. Tale processo si attua grazie a un apposito dispositivo, detto masterizzatore, che tramite un fascio laser rende opache piccole aree sulla superficie riflettente del disco. Di solito un masterizzatore per CD riesce a scrivere solo questo determinato tipo di supporto. Mentre un masterizzatore DVD è in grado di scrivere anche i CD.

  • DVD

Il DVD ha un principio di funzionamento simile a quello degli altri dischi ottici, ma richiede un lettore e un masterizzatore specifici. Infatti, come il CD-Rom utilizza una tecnologia di tipo ottico per registrare i dati ma, a differenza di questo, può immagazzinarne una quantità decisamente superiore: da quasi cinque fino a più di dieci Gigabyte, pari a decine di CD-Rom. Le tipologie di DVD sono analoghe a quelle per i CD: ne esistono di sola lettura, scrivibili e riscrivibili.

Per restare aggiornati mettere mi piace alla seguente pagina :

https://www.facebook.com/nurseallface/